Svartsyn – Recensione: Black Testament

Settimo album per Ornias e i suoi Svartsyn, veterani della scena black svedese più ortodossa e tradizionale. Chi ha in mente il sound degli album precedenti (l’ultimo, “Wrath Upon the Earth”, era del 2011) oppure un disco a caso di Dark Funeral, Watain o Armagedda, avrà già un’idea piuttosto chiara di quanto contenuto in questo nuovo “Black Testament”, ennesima collezione di brani arcigni e malvagi, sostenuti da una violenza sonora spesso ai limiti del death.

Davvero niente di nuovo da segnalare, per un album ancora una volta dedicato a ripercorrere pedissequamente stilemi e caratteristiche ben precise e codificate (“Revelation In The Waters”, “Rising Beast”), in modo tale per cui quel certo alone di cult band underground guadagnato in tempi non sospetti (“The True Legend”, 1998, non era affatto male), rimane necessariamente invariato, così come, d’altro canto, l’immobilismo stilistico che sta alla base del progetto Svartsyn, destinato a rimpolpare i già nutriti ranghi dello swedish black tradizionale.

A questo punto, fatto salvo un leggero incremento qualitativo in sede di resa audio, soprattutto per quanto riguarda il sound di chitarra, il manieristico e prevedibile operato di Ornias potrà essere giudicato con la sufficienza di chi a queste uscite devozionali in cartacarbone ha fatto il callo, oppure, viceversa, con la malcelata irritazione suscitata dal ripetitivo e pleonastico scriversi addosso, in un accumulo discografico sorto già ridondante e superfluo. Personalmente mi ritrovo decisamente nella seconda condizione, e non posso che cassare “Black Testament”, sperando che possa quantomeno tener fede al suo titolo, e rappresentare l’epitaffio di questa pletorica maniera di fare musica, sia di Svartsyn che di decine di altre band affini.

Voto recensore
5
Etichetta: Agonia Records

Anno: 2013

Tracklist:

01. Intro

02. Revelation In The Waters

03. Venom Of The Underworld

04. Demoness With Seven Names

05. Carving A Temple

06. Eyes Of The Earth

07. Rising Beast

08. Black Testament


Sito Web: http://www.svartsyn.com

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login