Black Stone Cherry – Recensione: Kentucky

I Black Stone Cherry approdano al quinto album e si spostano su Mascot Label Group per questo nuovo “Kentucky”, un ritorno alle radici musicali e dal punto di vista dell’approccio per il quartetto che negli ultimi anni, anche in Italia, ha raggiunto un seguito considerevole.

Apertura affidata a “The Way Of The Future”, col suo riff muscolare che caratterizza una canzone pesante al punto giusto che viene subito seguita da “In Our Dreams”, primo singolo scelto per rappresentare questo nuovo CD: un ritornello melodico con una ritmica molto potente e che si candida ad essere uno dei pezzi più ragguardevoli in “Kentucky” ed anche il migliore del primo terzetto concluso da “Shakin’ My Cage” col suo arpeggio acustico iniziale che si trasforma in un riff esplosivo e che sfocia in un refrain dalla venatura blues.

La natura più calda e blueseggiante del gruppo è espressa nella meravigliosa “Soul Machine”, col suo incedere soul-blues comprensivo di cori e fiati a rendere questo brano un vero gioiello e nella cover di “War” (originariamente dei Temptations e di Edwin Starr ma riproposta da Bruce Springsteen e dai Frankie Goes To Hollywood) ; Chris Robertson (voce, chitarra solista), Ben Wells (chitarra ritmica), Jon Lawhon (basso) e John Fred Young (batteria) riescono ad inanellare un altro potenziale successo con “Long Ride”, una ballata semplice ed efficace che può passare per qualsiasi radio e non far storcere il naso ai puristi, visto l’assolo caldo e pieno di sentimento.

L’immediatezza, combinata all’impatto frontale e alla distorsione, è sempre presente e il sonwriting è a livelli altissimi, come in“Hangman” (un break di sicuro coinvolgentissimo dal vivo) , a pezzi come “Rescue Me”, dall’inizio gospel e dai cori a carico della band intera disseminati lungo tutta la canzone e la finale “The Rambler”, acustica e con un violino che accompagna un testo toccante e una stupenda conclusione per questo quinto album.

Un passo in avanti rispetto al CD precedente e che consente ai Black Stone Cherry di confermarsi ottimi esponenti di un hard rock moderno spruzzato di calda musica blues, soul e dintorni, suonato in maniera eccelsa.

Black Stone Cherry - Kentucky

Voto recensore
8
Etichetta: Mascot Label Group

Anno: 2016

Tracklist: 01. The Way Of The Future 02. In Our Dreams 03. Shakin’ My Cage 04. Soul Machine 05. Long Ride 06. War 07. Hangman 08. Cheaper To Drink Alone 09. Rescue Me 10. Feelin’ Fuzzy 11. Darkest Secret 12. Born To Die 13. The Rambler
Sito Web: http://www.blackstonecherry.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login