Alice In Chains – Recensione: Black Gives Way To Blue

A ben 14 anni dall’ultimo album in studio tornano gli Alice in Chains con questo “Black Gives Way To Blue“, primo disco senza l’indimenticato frontman Layne Staley, qui sostituito dal singer William DuVall, entrato stabilmente in formazione nel 2006. La band parte subito a razzo e ‘Check My Brain‘ e ‘Last Of My Kind‘ poco fanno rimpiangere i vecchi pezzi degli Alice. Qui, però, apriamo e chiudiamo subito un’ovvia parentesi, perché paragonare la voce di DuVall a quella di Layne Staley sarebbe da irresponsabili e totalmente fuori luogo; in diversi episodi di questa nuova release, il cantato del nuovo frontman ricorda e si avvicina a quella del singer di Seattle. E questo è tutto. Anche perché andando avanti nel disco, notiamo che gli AIC continuano a proporre canzoni completamente in linea con il proprio stile compositivo, e cioè massicce, claustrofobiche, acide, malinconiche e decadenti. ‘Your Decision‘ è una ballata dal sapore amaro ma delicato, che ci conduce direttamente alla seguente ‘A Looking In View’, primo singolo dell’album, che altro non è che un tripudio di chitarre toste come solo Jerry Cantrell sa fare. Il gruppo fa sul serio e dopo la dolce ‘When The Sun Rose Again‘, altra ballad, troviamo ad aspettare l’ascoltatore ‘Acid Bubble‘, altro viaggio nel riffing frammentato e vagamente psichedelico di Cantrell, e ‘Lesson Learned‘, brano nettamente più veloce ma sicuramente non meno pesante, doloroso ed introspettivo. Ancora degne di nota, poi, sono le conclusive ‘Private Hell‘ e la title-track. La prima parte con un accompagnamento arpeggiato uscito direttamente dal passato della band, e anche se la melodia è presente e forte, gli Alice riescono a donare a questa song un innaturale senso d’inquietudine, cosa che pervade, tra l’altro, tutto il disco. ‘Black Gives Way To Blue‘, invece, è un brano lento, a tratti dolce, accompagnato da un soffice pianoforte che sottolinea ancora di più il dolore colmo di speranza di DuVall. Il 2009 ci ha portato grandi dischi, tra ritorni e conferme, e, con piacere, possiamo annoverare questa nuova uscita degli Alice In Chains nel registro dei migliori. Non sarà di certo una pietra miliare, ma di musica così, da troppo tempo se ne sentiva davvero la mancanza.

Voto recensore
7
Etichetta: Virgin / EMI

Anno: 2009

Tracklist:

01. All Secrets Known

02. Check My Brain

03. Last Of My Kind

04. Your Decision

05. A Looking In View

06. When The Sun Rose Again

07. Acid Bubble

08. Lesson Learned

09. Take Her Out

10. Private Hell

11. Black Gives Way To Blue


0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login