Header Unit

Airbourne – Recensione: Black Dog Barking

Nel novembre 2011 gli australiani Airbourne annunciavano di essere al lavoro su un nuovo album e a distanza di un anno e mezzo ecco approdare sul mercato musicale “Black Dog Barking”. Figli più o meno legittimi degli AC/DC, nostalgici verso gli anni’80 e con una grinta da far invidia ad altre band, gli Airbourne ci riprovano con dieci nuove canzoni hard rock al 100%.

Anticipato dai singoli “Live It Up” e “No One Fits Me (Better Than You), “Black Dog Barking” si candida fra gli album più carismatici del 2013, portando dietro di sé una ventata di energia che ben pochi hanno. Per quanto l’album non sia minimamente originale e i riff siano spesso e volentieri intuibili, “Black Dog Barking” è un album che fa ballare, cantare e fa venire voglia di cotonarsi i capelli. “Ready To Rock”, il cui titolo fa quasi da monito, ci catapulta immediatamente nel mondo Airbourne fatto di riff vivaci e ripetuti all’infinito, cori e la stridente voce di Joel O’Keeffe, che nulla ha da invidiare al ben più famoso Brian Johnson. “Ready To Rock” è un vero e proprio tormentone, una hit, il cui ritornello spinge a cantare anche i più timidi. “No One Fits Me (Better Tha You)”, nuovo singolo di fresca uscita, è sicuramente un pezzone da novanta in cui tutto è studiato e composto alla perfezione, a partire dalla voce di O’Keeffe che sembra spingersi sempre più oltre offendo una performance davvero notevole. Nota di merito va fatta per gli assoli, che nella loro semplicità riescono a dare al pezzo un certo spessore. “Live It Up”, di cui è disponibile anche il video, è il primo singolo estratto nonché ottimo biglietto da visita di questo album. A mio parere è il pezzo meglio riuscito e più coinvolgente. La conclusione è affidata alla title track “Black Dog Barking” che, perfettamente in linea con ciò che è stato scritto e cantato prima, lascia con il fiato sospeso chi ascolta, dispiacendosi quasi della fine di questo album.

Dare un giudizio sugli Airbourne è difficile in quanto, a livello di composizione, rappresentano il calco perfetto degli AC/DC. Se da un lato non siamo di fronte a nulla di nuovo, dall’altro c’è da dire che “Black Dog Barking” funziona, suona perfettamente e fa divertire come pochi album recentemente usciti. “Black Dog Barking” è un concentrato di hit, un lavoro impossibile da non apprezzare e che merita decisamente di essere ascoltato fino allo sfinimento.

Voto recensore
7,5
Etichetta: Roadrunner Records

Anno: 2013

Tracklist:

01. Ready To Rock

02. Animalize

03. No One Fits Me (Better Than You)

04. Back In The Game

05. Firepower

06. Live It Up

07. Woman Like That

08. Hungry

09. Cradle To The Grave

10. Black Dog Barking


Sito Web: www.airbournerock.com

francesca.carbone

view all posts

Scribacchina dal 2008 e da sempre schietta opinionista del mondo musicale. Dagli Iron Maiden ad Immanuel Casto il passo è breve, almeno per me.

2 Comments Unisciti alla conversazione →


  1. Giulio B

    Sono i cloni deglia ACDC ce podo da dire. L album cala un ondata di notevole energia basata canzoni che potrebbero apparire in qualsiasi episodio dei loro ben piu famosi conpatrioti. Nulla di innovativo ma sicuramente ben prodotto e arrangiato. Trovo Live it up azzaccato come primo singolo e come simbolo di questo buon lavoro. voto 7

    Reply
  2. maxx

    …ma visto che oramai – e purtroppo – gli AC/DC non riesco più a fare un pezzo bello e con del tiro neanche a palarli, ben vengano gli AIRBOURNE

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login