Rising Force – Recensione: Birth Of The Sun

Attenzione fanatici malmsteeniani di ogni epoca e luogo, questa uscita è dedicata a voi! ‘Birth Of the Sun’ infatti non è altro che una raccolta dei brani incisi dal nostro eroe agli albori della sua fortunata carriera. Coadiuvato da Marcel Jacob (che poi darà il suo contributo su ‘Marching Out e formerà i Talisman) al basso e Zepp Urgard alla batteria, l’appena diciassettenne Yngwie mostra qui tutto il suo innato talento. Sei i brani proposti dalla formazione sopra elencata, tratti da materiale proveniente da demo-tape dell’epoca e quindi penalizzati da una registrazione approssimativa nonostante l’opera di rimasterizzazione, ma comunque perfettamente in grado di evidenziare la valenza storica di un’artista che ha traghettato lo stile chitarristico di Blackmore nell’heavy metal degli anni ottanta. Curiosamente lo stesso Malmsteen si occupa della vocals, con risultati che fanno capire perché gli siano stati affiancati cantanti di un certo peso negli anni successivi. Nulla di veramente imperdibile, nondimeno un documento storico fondamentale per i fans, che potranno godere di registrazioni che fino ad oggi hanno avuto una certa popolarità esclusivamente tra i collezionisti più instancabili. Buon ascolto.

Etichetta: Powerline Records / Frontiers

Anno: 2002

Tracklist: Merlin’s Castle
Birth Of The Sun
Speed And Action
Dying Man
Suite Opus III
Voodo Nights

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login