Aska – Recensione: Avenger

Il fatto che il brano più interessante di ‘Avenger’ sia un plagio di ‘Desert Plains’ dei Judas Priest non gioca di certo a favore degli Aska, che ritornano al CD dopo anni di silenzio. ‘Crown Of Thorns’, l’opener, è infatti un’ottima track dall’incedere incalzante e permeato da melodie epiche e romantiche… peccato che sia farina d’altro sacco! Solo il coro e le parti strumentali si discostano sensibilmente dal brano dei metal gods. Chiuso questo preludio ben poco esaltante va anche aggiunto che ‘Avenger’ è un discreto lavoro, che non mancherà di entusiasmare i fan dei capisaldi del genere (infatti sono presenti riminescenze un po’ ovunque… come ad esempio un assaggio di Iron Maiden in un riff di ‘Escape : Victorious’), da Accept a Iron Maiden, da Judas Priest a Manowar. Il sound alla base del CD non è mai esageratamente violento, è stabilizzato su mid-tempo coinvolgenti ma che risentono in modo decisivo del metal anni ’80, privo (o quasi) delle accelerazioni post-Helloween. Godibili sono sia i brani più possenti, quali ‘Valkyries’ e ‘Angels Of War’, sia quelli più epici e sofferti, come ‘Escape : Victorious’ e ‘Imperial Rome’. Ad arricchire il lavoro vanno segnalate le due bonus track video di ‘Crown Of Thorns’ e ‘Angels Of War’. Inoltre il CD è per buona parte incentrato liricamente su un concept fantascientifico post apocalittico, con dei chiari riferimenti biblici (il protagonista maschile si chiama Adam), caratterizzato da una disarmante attualità. I nostri si sono sicuramente ispirati ai romanzi di autori quali Dick per l’aspetto cibernetico ed i risvolti più umani, ma anche a Herbert per il fitto epico sentire e per le propulsioni apocalittiche di cui la trama è infusa. A confezionare questo bel CD vi è poi una cover del bravissimo Rojo. Peccato, ripeto, che il brano più bello sia frutto di plagio…

Voto recensore
6
Etichetta: Steelheart

Anno: 2002

Tracklist: Tracklist: Crown Of Thorns / Leather / Escape: Victorious / Angels Of War / Prelude To Darkness / Eternal Night / Imperial Rome / Against The Gods / Lethal Injection / Valkyries / Warrior’s Return

leonardo.cammi

view all posts

Bibliotecario appassionato a tutto il metal (e molto altro) con particolare attenzione per l’epic, il classic, il power, il folk, l’hard rock, l’AOR il black sinfonico e tutto il christian metal. Formato come storico medievalista adora la saggistica storica, i classici e la letteratura fantasy. In Metallus dal 2001.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login