Evoken – Recensione: Atra Mors

Lenta, anzi pachidermica potremmo dire, ma costante, la progressiva evoluzione degli americani Evoken si fa sentire anche nel nuovo album “Atra Mors”, un esito impegnativo si direbbe, poichè la gestazione richiesta è stata di cinque anni. Non aspettatevi delle rivoluzioni, si tratta sempre di funeral doom metal dilatato e granitico, con quel tocco “desertico” tipicamente a stelle e strisce. Eppure sembra che la band del New Jersey questa volta lasci filtrare qualche freddo e timido raggio di sole attraverso la cappa oscura che la avvolge. “Atra Mors” è come sempre un viaggio all’interno dell’introspezione, dove ritmi lisergici e distorti fino ad essere disturbanti, sono avvolti da melodie malinconiche e sensuali che per l’occasione diventano più essenziali e costantemente diluite durante l’ascolto. E’ come se questa volta gli Evoken avessero dato delle concessioni a una maggiore “orecchiabilità”, termine comunque da prendersi con le pinze e da rapportarsi al panorama di riferimento. Le caratteristiche citate sono evidenti nella monumentale titletrack, che da inizio all’opera togliendo ogni dubbio sulla natura dell’ensemble ma senza rinunciare a dimesse melodie introspettive; ancora e soprattutto, in un episodio solido e per certi versi epico come “The Unechoing Dead”, che grida rabbia nei risvolti death, limati agli angoli da un costante apporto di tastiere. Senza stravolgere la propria materia musicale, gli Evoken mostrano comunque versatilità e questo non può essere che un bene. Un must per i supporters di questo panorama.

Voto recensore
7
Etichetta: Profound Lore / Audioglobe

Anno: 2012

Tracklist:

01. Atra Mors
02. Descent Into Frantic Dream
03. A Tenebrous Vision
04. Grim Eloquence
05. An Extrinsic Divide
06. Requies Aeterna
07. The Unechoing Dead
08. Into Aphotic Devastation


Sito Web: http://www.facebook.com/pages/Evoken-Official/91505789372

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login