Astral Doors – Recensione: Worship Or Die

A metà anni 2000, poco dopo il loro debutto, gli Astral Doors sembravano destinati a grandi cose. A quel tempo infatti i segnali di un futuro roseo c’erano tutti: la release di due dischi davvero validi del calibro di “Astralism” (2006) e “New Revelation” (2007), un tour europeo a supporto dei Blind Guardian di “A Twist In The Myth” e quel cantante, Nils Patrik Johansson, con una voce straordinariamente simile a quella di Ronnie James Dio. Poi però la band si è un po’ persa, e tra uscite non brillantissime e un generale calo di interesse nei suoi confronti non si è più ripetuta a quei livelli, non riuscendo a mantenere le ottime premesse di inizio carriera.

Eccoci comunque nel 2019 a commentare il nuovo platter del combo scandinavo, il presente “Worship Or Die”: album che non riscatterà quasi sicuramente le sorti del gruppo, ma che rappresenta un bel lavoro di puro e vibrante heavy metal. Il disco è infatti carico di pezzi appassionanti ed efficaci, ben distribuiti lungo tutto il suo corso; spiccano tra di essi “Night Of The Hunter”, “This Must Be Paradise”, la title track, “Concrete Heart”, “Ride The Clouds”, “Light At The End Of The Tunnel” e “Triumph & Superiority”. Qualche canzone sotto la media e vicina al filler c’è, anche perché 12 nuove tracce tutte in una volta per i nostri sono forse un po’ impegnative, ma il risultato generale non ne risente più di tanto.

Pur essendo la loro produzione da sempre abbastanza canonica e decisamente classica, gli Astral Doors sono riusciti finalmente a ripetersi sui buoni standard degli esordi con questo “Worship Or Die”. Le occasioni avute una decina di anni fa probabilmente non si ripresenteranno più per la band svedese, ma le condizioni per riprendere con convinzione un’onesta carriera votata alla professionalità sono tornate ben evidenti.

Voto recensore
7
Etichetta: Metalville

Anno: 2019

Tracklist: 01. Night Of The Hunter 02. This Must Be Paradise 03. Worship Or Die 04. Concrete Heart 05. Marathon 06. Desperado 07. Ride The Clouds 08. Light At The End Of The Tunnel 09. St. Petersburg 10. Triumph And Superiority 11. Let The Fire Burn 12. Forgive Me Father
Sito Web: https://www.astraldoors.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login