Centhron – Recensione: Asgard

Siamo certi che musicisti come i Centhron non avrebbero grosse ragioni di sussistere al di fuori dei dancefloor alternativi. Ma in fondo, come la band tedesca ha ammesso in più di una occasione, questa musica si rivolge soltanto alla fascia di pubblico dedita al clubbing. E ancora una volta, considerando questi due elementi indispensabili, la nuova fatica ha fatto centro. Non aspettatevi chissà quali novità o cambiamenti in “Asgard”, rispetto al precedente “Dominator”, se vogliamo l’album è ancora più “tamarro” e muscolare, la band inanella una serie di singoli che di sicuro otterranno i loro bravi passaggi dai Dj del genere. Il tutto è ovviamente curato dal punto di vista produttivo, ma la materia prima resta orgogliosamente immobile. E così notiamo subito dall’opener “Fuck Off And Die” (anche il panorama lirico deve essere di una intelligenza sublime…) che l’unico intento dei nostri è quello di fare smuovere i cyber goth in pista, che risponderanno a suon di lucine fosforescenti e tubi in testa a un sound sfacciato, prepotente, kitsch eppure maledettamente orecchiabile e intrigante. Il problema è che alla fine questo “Asgard” diventa pure apprezzabile, perché, pur essendo piatto e senza pretese artistiche, indovina una serie di pezzi che riescono a fare presa e a scacciare ogni pensiero, permettendosi anche il mantenimento di un mood crepuscolare. Ci sono alcune variazioni sul genere, poche è vero, ma ci sono. Citiamo per esempio un brano “ignorante” e sardonico come “Slutbutt”, dai ritmi più solari e con l’intervento della voce femminile e ancora due episodi più lenti ed elaborati e dai ritmi vagamente epici come “Asgard” e “Draugr”. Tutto il resto è buon mestiere e il gruppo colpirà il suo bersaglio, in modo pacchiano e caciarone ma assolutamente innocuo. “Asgard” lo si balla, ci si diverte e poi lo si dimentica.

Voto recensore
6
Etichetta: Scanner / Audioglobe

Anno: 2013

Tracklist:

01.  Fuck Off And Die
02.  Viking
03.  Zombie Nazi Babe
04.  Dr. Fuck You
05.  Cyberlady
06.  Slutbutt
07.  Lamia
08.  Panzerfaust Tyr
09.  L'Etat C'est Moi
10.  Asgard
11.  Ich Bin Ein Gott
12.  Draugr


Sito Web: Centhron

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login