As Rapture Comes

Voto
recensore

7

Voto
utenti

-

As Rapture Comes

Grave

Track Listing

01. Intro - Day Of Reckoning
02. Burn
03. Through Eternity
04. By Demons Bred
05. Living The Dead Behind
06. Unholy Terror
07. Battle Of Eden
08. Epic Obliteration
09. Them Bones
10. As Rapture Comes

Vota questo album:

Sembra giusto chiedersi quale sia oggi il valore di una band come i Grave. Nati sull’onda del primo swedish death svedese, rappresentato dagli allora intoccabili Entombed e proseguito in parallelo con i ‘fratelli di sangue’ Dismember, i Grave sono infatti rimasti fin troppo legati al loro tempo. Ad ogni modo (senza timore di smentite) il seminale esordio ‘Into The Grave’ ed il successivo ‘You’ll Never See’, rimangono testate d’angolo nel genere. Successivamente l’act nord europeo si è un po’ perso per strada, forse anche per l’amara dipartita del brutale growler Jörgen Sandström, migrato verso migliori fortune con gli amici Entombed. Ad ogni modo il successivo e bistrattato ‘Hating Life’ rimane un buon disco, nel suo essere anticonvenzionalmente ‘rock’. Attualmente Ola Lindgren è rimasto il solo maestro di cerimonie in seno al gruppo e dopo un paio di uscite in crescendo, dimostra con il presente platter, uno stato di forma invidiabile, al punto di far tremare ben più venerate band. ‘As Rapture Comes’ è il più bel disco classic death uscito quest’anno: forte di un songwriting eccelso, una produzione ad hoc (mixaggio nelle sapienti mani del guru Peter Tägtgren) e dulcis in fundo il growling maturo di Ola, mai così intelligibile e potente. Un albo veloce, fiero e soprattutto dotato di una strisciante melodia, corposamente inserita in un tessuto sonoro si brutale, tuttavia di facile presa per ogni metalhead che si rispetti. Un ritorno importante ed inaspettato, quasi quanto la cover ‘Them Bones’ degli Alice In Chains, riproposta in maniera impeccabile al punto da percepire il disagio originario, anche se da un’angolazione completamente diversa. Lode dunque ai ‘nonnetti’ Grave, capaci ancor oggi di dispensare (forti) emozioni e di riconsegnarsi padrini di un metal ortodosso, ma al contempo sempre affascinante. Oggi più che mai è il vero ‘Back From The Grave’!

Altro...

Lascia un commento

Login with Facebook:
Login