Earthtone9 – Recensione: Arc’tan’gent

Tempo di conferme per gli Earthtone9, che da grande gruppo non si limitano allo stretto necessario e stupiscono di nuovo, versando dentro ‘Arc’tan’gent’ liquidi melodici dal sapore acido e dagli effetti allucinatori, che costituiscono la linfa vitale di pezzi come ‘Binary101’ o ‘Yellow Fever’. Non si tratta di classici esercizi di psichedelia, ma di un feeling diffuso, straniante, in qualche modo alieno, sensazione che i titoli "esotici" contribuiscono a creare in maniera determinante. Le similitudini col mood freddo e calcolato dei Tool affiorano chiaramente in ‘Walking Day’, ma, oltre ad essere comunque declinate in chiave estremamente personale, vengono controbilanciate dall’intensità aggressiva di ‘Tat Twam Asi’ o ‘Evil Crawling I’. Questi due pezzi vantano un assetto ritmico incredibile, che prima apre su groove tribali e percussivi per poi procedere con operazioni di sottrazione che asciugano il suono e gli donano una linearità devastante. La già citata ‘Binary101’ si permette addirittura di citare ‘Kashmir’ senza che il marchio di fabbrica E9 sbiadisca minimamente, sottolineando ulteriormente la profondità di ‘Arc’tan’gent’, un disco che -da un certo punto di vista- scopre l’acqua calda, combinando nella propria sostanza parti melodiche e parti distorte. Ma ancora una volta, il come conta più di ogni riferimento preesistente: gli Earthtone9 sono autonomi e hanno parecchio da insegnare.

Voto recensore
9
Etichetta: Copro / Audioglobe

Anno: 2000

Tracklist: Tracklist: Tat Twam Asi / Evil Crawling I / P.R.D. Chaos / Approx. Purified / Walking Day / Star Damage For Beginners / Ni9e - This Is The Sound… / Yellow Fever (con Ishmael Lewis dei Liberty 37) / Alpha Hi / Binary101

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login