Pure Reason Revolution – Recensione: Amor Vincit Omnia

La settimana prossima uscirà in tutta Europa l’attesissimo come back discografico dei Pure Reason Revolution autentica band rivelazione del 2007 con un debutto, “The Dark Third”, davvero epocale grazie al suo eclettico mix di partiture rock, elettronica e substrati vocali di grande ricercatezza (debutto che era stato preceduto da svariati singoli ed un EP e che in realtà era uscito un anno prima addirittura su Sony).

Avviso a tutti i naviganti però: il nuovo “Amor Vincit Omnia” sarà una sorpresa sotto molti punti di vista…soprattutto quello strettamente musicale! Se infatti è ancora presente quella particolare e riuscitissima mistura vocale creata dai leader Jon Courtney e Chloë Alper e si possono ancora creare ponti immaginari verso gli influenti Muse e Placebo (“Deus Ex Machina”) è altrettanto vero che in questo CD prende piede una pesante svolta in Depeche Mode style che va a connotare un album quasi in toto elettronico (la componente rock tanto strombazzata nei flyer di lancio è assolutamente assente a nostro modo di vedere); non è un caso che la traccia più convincente e che circolava già da mesi in rete, “Victorius Cupid”, sia quella più legata al materiale dell’album precedente così come la breve “Apogee”. A parte la pronuncia latina con tipico accento british di “Deus Ex Machina” e “AVO” che genera un effetto abbastanza ridicolo sono altri i lati da condannare di un lavoro quantomeno spiazzante: non vogliamo essere paragonati a quei critici classisti, muniti di paraocchi o saputelli che in tanta pochezza riuscirebbero a scrivere commenti altisonanti…ma il pop contenuto in una “Bloodless” o in una “Disconnect” è veramente insipido e de-strutturato! Meglio a questo punto la dance ricercata di “Les Malheurs” se proprio dobbiamo soffrire al cospetto di una band che arrivava al traguardo del secondo full length con le aspettative riservate solo ai grandi e che purtroppo ci lascia tra le mani un prodotto discutibile al di là delle preferenze di genere.

Voto recensore
5
Etichetta: Superball Music / Audioglobe

Anno: 2009

Tracklist: 01. Les Malheurs
02. Victorious Cupid
03. I) Keep Me Sane/Insane
II) Apogee
III) Requiem For The Lovers
04. Deus Ex Machina
05. Bloodless
06. Disconnect
07. The Gloaming
08. AVO

Sito Web: http://www.myspace.com/purereasonrevolution

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login