Player – Recensione: Addiction EP

“Addiction” arriva come un fulmine a ciel sereno e sancisce il ritorno dei Player con una formazione che vede i soli Peter Beckett e Ronn Moss come unici membri originari della band affiancati da Rob Math (chitarre), Johnny English (keyboards) e Craig Pilo (Batteria). L’ep in questione è composto da tre brani e funge da antipasto sonoro in attesa di un imminente album (ancora senza titolo) schedulato per la seconda metà del 2012 che sarà rilasciato tramite Frontiers Records. “My Addiction” e “Too Many Reasons” sono due nuove canzoni (scritte dallo stesso Beckett assieme a Steve Plunkett) dominate da sonorità elettro/acustiche di stampo westcoast in perfetta linea con il materiale proposto dal gruppo musicale a fine 70s ed inizio 80s che, presentandosi comunque al passo coi tempi, denotano melodie di gran classe ed armonie vocali deliziose pertanto non deluderanno i vecchi ammiratori. L’ultima canzone invece non è altro che una nuova versione di “Baby Come Back” (hit che raggiunse la vetta della U.S. Billboard Hot 100 nel lontano 1978) qui rinfrescata ed ammodernata. I presupposti per poter ascoltare un affascinante comeback ci sono tutti, ancora un po’ di attesa e questi signori torneranno presto a stupirci.

Voto recensore
S.V.
Etichetta: Frontiers Records

Anno: 2012

Tracklist:

01. My Addiction

02. Too Many Reasons

03. Baby Come Back (2012 version)


Sito Web: http://www.player-theband.com/

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login