Several Union – Recensione: A Look In The Mirror

Buon esordio questo “A Look Into the Mirror” per i Several Union, band italianissima, da Cesena, ma sicuramente rivolta a sonorità decisamente più americane; fortunatamente come in pochi casi capita, questa volta con stile. Non allarmatevi i 4 ragazzotti non suonano metalcore, mettiamolo ben in chiaro, ma si potrebbe catalogare “A look into the mirror” con l’etichetta post metal, anche se può voler dire tutto e niente. Fortunatamente la band non prova a strafare ma ci propone 9 brani comprendenti un outro per un totale di 40 minuti scarsi, giusta dimensione per una band che deve farsi conoscere. La musica della band nonostante l’età media dei componenti è molto matura e seria, un bel mix di rock grintoso, atmosfere dark ma anche pesanti riff e aggressività, il tutto condito con una classe non comune soprattutto a molte giovani band. E’ comunque un metal molto moderno, che si ispira a band come Lacuna Coil, Stone Sour, Alter Bridge, tutte band che hanno fatto la loro fortuna negli States: infatti la band intraprenderà un tour nella East Coast. Decisamente apprezzabile la scelta di focalizzare le vocals sul cantato pulito e non buttarsi sull’abusato cliché dell’alternanza di clean e growl, nonostante qualche passaggio comunque ci sia. C’è anche spazio per le ballads, ma sempre contornate da un alone serio e oscuro, mai sdolcinate ne zuccherose. Insomma, può piacere o no, ma “A Look in the Mirror” concentra quello che c’è di meglio nel metal moderno, quello insomma che non ha niente da spartire con Maiden e Priest, ma che comunque si può far apprezzare da un pubblico più open minded. Album godibile che ci presenta una band leggermente acerba ma che potrebbe avere le carte in regola per un buon successo.

Voto recensore
6
Etichetta: Casket Music / Copro Records

Anno: 2008

Tracklist: 01. All My Demons
02. Mirror
03. Broken Memories
04. Waiting For
05. 7000 Words
06. No One
07. Resurrection
08. My Salvation
09. A Look Inside (Outro)

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login