Prong – Recensione: 100 4912928ve

Non è un mistero che, a cavallo fra gli anni 80 e i 90, i Prong siano stati fra i gruppi più importanti in mezzo a quelli che presero la decisione di sperimentare con materiale “pesante” incrociato con l’elettronica. Cinque anni dopo il grande ‘Rude Awakening’ il gruppo si è riformato e, con una line-up modificata attorno al leader Tommy Victor, si è accasata presso la Locomotive Music. ‘100% Live’ è il sigillo ufficiale sul ritorno del gruppo, una testimonianza dal vivo registrata nel corso di una veloce ma importante incursione europea sul finire dell’Estate 2002. Un’ora di materiale assortito, tratto praticamente dall’intera discografia dei newyorkesi, che ci consegna un gruppo sicuramente in forma ma rispetto al quale è cauto sospendere il giudizio: niente che non funzioni ma ‘100% Live’ sfoggia una registrazione tutt’altro che perfetta, che solo in alcuni momenti rende davvero giustizia alla grandezza dei Prong (la furiosa ‘Cut Rate’, per esempio). Tommy Victor non sembra al massimo della propria forma vocale, finendo con l’appiattire alcuni passaggi e, in definitiva, col risultare sommerso nel mix e poco potente. In ogni caso, al di là della gioia che il riascoltare ‘Whose Fist Is This Anyway’, ‘Prove You Wrong’ o ‘Broken Peace’, va riconosciuto all’album il merito di reintrodurre sul mercato e all’attenzione di tutti una band certamente unica. Per il momento ad essere chiamati a raccolta sono principalmente i fan assetati e completisti: dalla prossima Primavera, con l’arrivo del nuovo disco in studio, le cose si faranno serie. Per ora, bentornati.

Voto recensore
6
Etichetta: Locomotive / Frontiers

Anno: 2002

Tracklist: Tracklist: Rude Awakening / Initiation (new song) / Broken Peace / Controller / Snap Your Fingers, Snap Your Neck / Dark Signs / Another Worldly Device / Prove You Wrong / Close The Door / Disbelief / Whose Fist Is This Anyway / Cut Rate / Unconditional

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login