Zeal & Ardor: ascolta il nuovo singolo “Golden Liar”

Comunicato stampa:

Gli svizzeri Zeal & Ardor proseguono spediti verso l’uscita del loro terzo album omonimo, con la pubblicazione della nuova epica ed evocativa canzone ‘Golden Liar’.

Il frontman Manuel Gagneux afferma,

‘Golden Liar’ è uno dei brani di questo disco di cui sono più orgoglioso. A differenza dei singoli pubblicati in precedenza tratti dal nuovo album, è una lenta combustione. Piuttosto che usare toni duri per trasmettere potenza, usa i testi e l’atmosfera per trasmettere solennità. È sia fumo che fuoco.

Sputando e sprizzando legittima rabbia da ogni poro – ma non con uno spietato battering musicale – il nuovo album uscirà l’11 Febbraio 2022 su MVKA. L’opera di 14 brani è stata registrata da Marc Obrist e Manuel Gagneux ai Hutch Sounds e mixata e masterizzata da Will Putney al Graphic Nature Audio. Tutte le canzoni sono state scritte ed eseguite (eccetto la batteria) dal frontman multilingue dai toni morbidi Gagneux.

Gli alchimisti d’avanguardia hanno condiviso gradualmente l’attesissimo album con i fan, svelando costantemente nuove tracce negli ultimi mesi. Queste includono ‘Run‘, ‘Erase‘, ‘Bow‘, e più recentemente, la feroce ‘Götterdämmerung.

Pre-ordina subito su https://zealandardor.lnk.to/ZealandArdor per ricevere subito queste canzoni, più altre tracce in anticipo che arriveranno, man mano che saranno rese disponibili!

La tracklist completa di “Zeal & Ardor” è la seguente:

  1. Zeal & Ardor
  2. Run
  3. Death To The Holy
  4. Emersion
  5. Golden Liar
  6. Erase
  7. Bow
  8. Feed The Machine
  9. I Caught You
  10. Church Burns
  11. Götterdämmerung
  12. Hold Your Head Low
  13. J-M-B
  14. A-H-I-L

“Zeal & Ardor” sarà disponibile nei seguenti formati:

  • Digitale
  • CD digipack
  • 140g vinile nero
  • 140g vinile bianco (esclusiva indie store)
  • 180g 45rpm, vinile doppio nero, gatefold sleeve (deluxe)

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login