Will Hunt: il batterista degli Evanescence in tour in Italia

Comunicato stampa:

Will Hunt, batterista del gruppo gothic metal statunitense Evanescence (live a Milano a luglio) e degli ultimi tour di Vasco Rossi, a Febbraio torna con un nuovo tour nei club italiani con la Will Hunt Band e una scaletta di brani cover internazionali.
Chi ha avuto modo di vederlo nel tour precedente sa cosa aspettarsi… un mix di potenza, energia e fascino che coinvolge e appassiona. Uno show hard rock che conquista tutti, con una set list che non dà tregua, nel ripercorrere le hit rock di tutti i tempi.
A dividere il palco con Will Hunt saranno: Paola Zadra al basso (Stef Burns, Fedez), Marco Grasselli alla chitarra (Omar Pedrini) e Jan Manenti alla voce.
Il tour parte il 2 febbraio da Brescia e toccherà un po’ tutta Italia da nord a sud, con un’esibizione al Teatro Petruzzelli di Bari, e una tappa in Svizzera.

Calendario:
2 BRESCIA L’Ottava,
3 BELLINZONA Peter Pan,
4 GIULIANOVA (TE) Cult Cafe,
5 BARI Teatro Petruzzelli,
7 BACOLI (NA) Goodfellas,
9 TIRANO (SO) Teatro Mignon,
10 GRAVELLONA TOCE (VB) Astragalo,
11 MILANO Revolution,
12 PIANEZZA (TO) Vertigo.

Will Hunt, attualmente membro della band Evanescence, è nato in Florida il 5 settembre 1971. Ha collaborato, tra gli altri, con Zakk Wylde, Black Label Society, dopo aver suonato con Static-X, Mötley Crüe, di recente con Vasco Rossi, fino al suo ultimo progetto Rival City.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login