Wednesday 13: il video della title track “Necrophaze”

Comunicato stampa:

Mentre l’ora stregata della pubblicazione si avvicina, il Duca della Paura e i suoi demoni diabolici conosciuti collettivamente come WEDNESDAY 13 hanno presentato oggi la terrificante title track dal loro tanto atteso nuovo album, “Necrophaze”, in uscita il 27 settembre su Nuclear Blast Records.

La title track ‘Necrophaze’ è una delle mie preferite nel nuovo album e non solo perché vede la partecipazione del mio eroe shock rock Alice Cooper. Alice contribuisce a dare il primo brutale colpo d’ascia a questo album, dandogli l’avvio e facendo scorrere immediatamente il sangue. Mi piace paragonare ‘Necrophaze’ al film ‘Creepshow’, come se ogni canzone fosse una parte diversa della storia. Questa è la prima parte della vicenda e colpisce direttamente all’osso. Entrate in Necrophaze.

Fortemente influenzate dagli incubi notturni della vita reale di Wednesday stesso, da storici serial killer e da una serie di film horror degli anni ’80, le idee dietro “Necrophaze” sono stranamente familiari, spaventose e molto divertenti. Essendo un collezionista di media e giocattoli, WEDNESDAY 13 è stato ispirato dalla brama di varietà, creando una doppia copertina per questo album. Quella del vinile ha un’atmosfera da fumetto “Creepshow”, mentre quella del CD ricorda “The Fog” di John Carpenter.

“Necrophaze” è stato registrato da Michael Spreitzer, produttore, ingegnere del suono e chitarrista dei DEVILDRIVER, ed è il primo lavoro di WEDNESDAY 13 ad avere degli ospiti, tra cui Alice CooperRoy Mayorga degli STONE SOUR (che cura parti di synth inquietanti, autentiche e ispirate alle colonne sonore degli anni ’80), Alexi Laiho dei CHILDREN OF BODOM e Cristina Scabbia dei LACUNA COIL. Partecipa all’album anche Jeff Clayton, membro delle leggendarie band punk ANTISEEN e MURDER JUNKIES di GG Allin.

“Necrophaze” tracklist:
Necrophaze
Bring Your Own Blood
ZODIAC
Monster
Decompose
Be Warned
The Hearse
Tie Me A Noose
Life Will Kill Us All
Bury The Hatchet
Necrophaze Main Theme (End Credits)
Animal (Fuck Like A Beast)

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login