Warrel Dane: ad ottobre l’ultimo album solista “Shadow Work”

Lo scorso dicembre il talentuoso singer americano Warrel Dane (ex Nevermore e Sanctuary) muore a causa di un infarto a San Paolo del Brasile. La sua morte improvvisa ed inaspettata ha shockato l’intera comunità metal (musicisti e fan), così come i musicisti brasiliani Johnny Moraes (chitarra), Thiago Oliveira (chitarra), Fabio Carito (basso) e Marcus Dotta (batteria) con i quali Dane stava lavorando per la realizzazione del suo nuovo album solista “Shadow Work“. La release è rimasta per diversi mesi nel limbo, finchè, dopo aver revisionato alcune registrazioni in studio e in pre-produzione di Dane, la Century Media Records ha completato il lavoro e ha deciso di fissare la pubblicazione il prossimo 26 ottobre.

Stefan Franke, product manager della Century Media Records, ha dichiarato:

Non vediamo l’ora di pubblicare questi 40 minuti di musica. Noi e molti altri compagni di lavoro alla Century Media Records conoscevamo Warrel da anni e siamo fan della sua musica come molti altri che lo conoscevano e lo supportavano sin dagli anni ’80. La dedizione e la passione della sua band solista, di Travis Smith e del nostro team messe in campo per completare ‘Shadow Work’ è stata incredibile. L’album è permeato da un’atmosfera angosciante, come se Warrel avesse avvertito in un certo senso che questo sarebbe potuto essere il suo ultimo lavoro. Riposa in pace amico.

Shadow Work” sarà distribuito in formato CD mediabook special edition con un booklet di 44 pagine, in LP copertina apribile + un CD e un booklet di 12 pagine e su tutte le piattaforme digitali. Ogni canzone è illustrata da Travis Smith (che conosceva da anni Warrel Dane) quale tributo personale dell’artista al cantante scomparso.

Di seguito tracklist e artwork di copertina:

01. Ethereal Blessing
02. Madame Satan
03. Disconnection System
04. As Fast As The Others
05. Shadow Work
06. The Hanging Garden (THE CURE cover)
07. Rain
08. Mother Is The Word For God

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login