Voodoo Gods: ascolta il singolo “The Ritual of Thorn”

Comunicato stampa:

Quando un’icona del death metal come George “Corpsegrinder” Fisher, il virtuoso della chitarra Viktor Smolski, il titanico bassista Jean Baudin e il dio della chitarra Jacek Hiro si uniscono per dare vita a una band death metal, sembra di leggere la lista degli iscritti della Metal Hall of Fame. Questo è il caso dei VOODOO GODS che si possono definire un supergruppo death metal senza timore di esagerare.

Il secondo album in studio “The Divinity Of Blood” di questa band all-star (che ha un’importanza tale da non poter essere chiamata progetto parallelo) sarà pubblicato il 15 maggio su Reaper Entertainment.

Oggi la band presenta il primo singolo in digitale “The Ritual Of Thorn”, disponibile su tutte le principali piattaforme di streaming.

VOODOO GODS dichiarano:

Ecco il primo singolo tratto da ‘’The Divinity Of Blood’’. ‘’The Ritual Of Thorn’’ parla di Damien Thorn e della parusia; il suo arrivo sulla terra e la rovina dell’umanità.

Il disco è stato prodotto da Andy La Rocque (KING DIAMOND), che ha anche mixato e masterizzato il lavoro. Il risultato è un album di potente death/thrash metal, influenzato da pratiche vudù, rituali e forze anticristiane.

Il mastermind Alex Voodoo aggiunge:

Credo che ‘Divinity Of Blood’ avrà un impatto strano e ineffabile. Ci sono alleanze musicali e rituali nel nostro reame, materiale capace di scatenare entusiasmi ma anche di fare venire i brividi.

Andy LaRocque commenta:

Mi sono divertito molto a lavorare con questi musicisti: grandi canzoni e persone fantastiche. Spero di poter presto collaborare di nuovo con loro!

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login