Una nuova tecnologia anti-MP3?

Gli Iron Maiden all’attacco degli "scaricatori abusivi" di musica. Il gruppo inglese ha infatti distribuito, durante la propria data londinese e in collaborazione con l’agenzia di management ‘Sanctuary’, un CD che non può; essere ascoltato sui normali lettori audio, ma che deve essere " sbloccato" utilizzando il proprio PC. Il risultato a cui si mira con l’utilizzo di questa tecnologia (denominata DRM, Digital Rights Management) è quello di poter diffondere CD che devono essere appunto " sbloccati" con un’operazione on-line, e che non potranno essere encodati in formato MP3. Ovviamente la tecnologia non è ancora applicabile ai normali lettori CD audio, e per oral’ascolto dei CD realizzati con tale sistema sarebbe quindi limitato alle postazioni computer. Consultate il link sottostante per ulteriori chiarimenti e specifiche tecniche.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login