Udo Dirkschneider: canta in tedesco per la prima volta nel nuovo singolo e video “Kein Zurück”

Comunicato stampa:

Udo Dirkschneider è LA costante all’interno della scena metal teutonica. Divenuto famoso in tutto il mondo come membro fondatore degli ACCEPT, ha continuato ad espandere costantemente i suoi successi internazionali con i suoi U.D.O. e DIRKSCHNEIDER. Rimanendo fedele a se stesso nel corso degli anni come solo pochi musicisti hanno saputo fare, Dirkschneider va costantemente in controtendenza nell’industria musicale per seguire il suo cuore. Il suo album più personale e straordinario di sempre, “My Way”, uscirà il 22 aprile 2022 su Atomic Fire Records.

Per la prima volta ora Udo Dirkschneider canta nella sua lingua natia e brilla nella cover dell’hit di WOLFSHEIM “Kein Zurück”, che esce oggi come singolo digitale e vinile 7” limitato a 700 copie, contenente anche “We Will Rock You”.

https://www.youtube.com/watch?v=5SChcPwjiWY

Quando ho sentito la canzone alla radio per la prima volta, mi sono subito entusiasmato”, ricorda Udo Dirkschneider che spiega: “Mi sono immediatamente rispecchiato nelle parole. Mi è quasi sembrato che il testo parlasse della mia carriera, degli alti e dei bassi, delle belle e brutte esperienze vissute. Chi sceglie la vita del musicista non può tornare indietro. È la prima volta che canto una canzone nel mio linguaggio natio. Inizialmente è stato difficoltoso, ma al tempo stesso è stata un’esperienza grandiosa”.  

“My Way” contiene diciassette cover di canzoni che hanno influenzato maggiormente il musicista e cantante tedesco. Sono presenti tutti i tipi di classici, compresi quelli che non ci si aspetterebbe da Udo. Non solo c’è una storia molto personale dietro ogni traccia, ma anche un arrangiamento a volte sorprendente che, nonostante l’esecuzione molto personale, vive solo per il manoscritto di Udo in tutto e per tutto. “Ora quando sento la canzone ricordo il tempo in cui un giovanissimo Udo usciva per conquistare la città e viveva tutte le storie che si possono vivere solo a tarda notte nei club”.

Ricordiamo la tracklist e l’artwork di copertina:

01. Faith Healer (Alex Harvey)
02. Fire (Crazy World Of Arthur Brown)
03. Sympathy (Uriah Heep)
04. They Call It Nutbush (Tina Turner)
05. Man On The Silver Mountain (Rainbow)
06. Hell Raiser (The Sweet)
07. No Class (Motörhead)
08. Rock And Roll (Led Zeppelin)
09. The Stroke (Billy Squier)
10. Paint It Black (Edit Version)
11. He’s A Woman, She’s A Man (The Scorpions)
12. T.N.T. (AC/DC)
13. Jealousy (Frankie Miller)
14. Hell Bent For Leather (Judas Priest)
15. We Will Rock You (Queen)
16. Kein Zurück (Wolfsheim)
17. My Way (Frank Sinatra)

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login