Twisted Sister: “A.J. non ha saputo gestire la sua vita” parola di Dee Snider

Sulla morte del compianto batterista dei Twisted Sister, A.J. Pero, avvenuta lo scorso 20 marzo a causa di una malattia di cuore trascurata, torna a pronunciarsi il leader cantante della band newyorkese, Dee Snider, il quale ha recentemente affermato:

ho scoperto recentemente che il padre di A.J. è morto alla sua stessa età e questo fa pensare, come poi confermato dall’autopsia, che si trattava di una malattia cardiaca ereditaria. In questo A.J. è stato un irresponsabile perchè non ha curato la propria salute, evitando di fare controlli, trascurandosi e continuando a fare la vita di sempre. da questo punto di vista sono molto arrabbiato perchè comunque hai una responsabilità verso gli altri, gli amici e la famiglia in particolare, non di certo i Twisted Sister o i fan. Trascure le cose importanti è come drogarsi. E’ davvero triste ad esempio pensare alla fidanzata diciannovenne di A.J., che con un figlio alle spalle è costretta a ricevere soldi sul web perchè lui non l’ha sposata. E noi dei Twisted Sister non possiamo nemmeno incanalarne denaro, abbiamo le mani legate. A.J. non ha saputo gestire la sua vita perchè gli è mancata la responsabilità, quella cosa che ti permette di vivere e far vivere una vita dignitosa.

dee snider

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login