Trans-Siberian Orchestra: il progetto va avanti dopo la morte di Paul O’ Neill

A poco più di tre mesi dalla morte del suo fondatore Paul O’ Neill, la Trans-Siberian Orchestra ha annunciato di avere intenzione di continuare ad esibirsi dal vivo, per una serie di date in programma per il prossimo autunno. L’annuncio è arrivato con una comunicazione sulla pagina Facebook della band, nella quale i membri della Trans-Siberian Orchestra rendono ancora una volta omaggio al loro fondatore:

Mentre tutti noi, i membri della famiglia della Trans-Siberian Orchestra, abbiamo il cuore spezzato per la tragica perdita del nostro amico e leader Paul O’Neill, siamo determinati a portare avanti il progetto di teatro rock al quale lui ha dedicato la sua vita. Paul parlava sempre di come lui vedeva la TSO come un’idea e un ideale che sarebbe dovuto contunuare a lungo dopo che lui si fosse tolto dalla “piattaforma di lancio” (il nome che lui dava al palco). Speriamo di continuare il suo lavoro e di garantire una tradizione senza tempo, multi generazionale, come quella creata dal suo idolo Charles Dickens. In questo spirito, siamo orgogliosi di annunciare che la Trans-Siberian Orchestra tornerà per il Winter Tour con il racconto “The Ghosts of Christmas Eve”!

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login