The Steve Foglia Society: ascolta il brano “Deafening Silence”

Comunicato stampa:

L’anno scorso abbiamo passato un periodo difficile tutti quanti.

Un periodo segnato dalla sofferenza indotta da questo terribile Virus che ancora oggi non vuole andarsene. La pandemia ha cambiato le nostre vite dall’oggi al domani, c’è chi ha perso i propri cari e chi ha perso il lavoro. Abbiamo scoperto il vero valore nelle piccole cose, quelle cose che davamo sempre per scontate e ora all’improvviso non avevamo più.

Sedersi al bar e gustarsi un caffè davanti al mare, vedere i propri amici, andare a cena fuori con la propria fidanzata, fare la fila per entrare a vedere un concerto, uscire di casa, lavorare e per qualcuno anche respirare.

C’è sempre qualcosa di buono in tutto, e sicuramente questo è stato il lato positivo della pandemia.

Pagando un prezzo molto alto abbiamo avuto modo di riflettere su quanta libertà avessimo sempre avuto e sulla fortuna di poter avere tanto senza rendercene conto.

Steve Foglia, batterista dei The Rainbird assieme al cantante americano Mike Vescera, insieme alla sua band The Steve Foglia Society pubblica oggi su Spotify il suo nuovo brano “Deafening Silence”. Il brano è una fotografia di tutto ciò che Steve ha provato durante quel triste periodo che abbiamo passato tutti. Un periodo segnato da forte emozioni con la giusta dose di speranza; la speranza che prima o poi tutto andrà bene (“Everything will be fine” come dice la canzone alla fine). La canzone è stata scritta da Daniele Arieta (chitarrista della band) che ha curato la musica del brano e da Steve che ha scritto il testo.

La band è composta oltre che da Steve alla batteria, da Paolo Rossi alla voce, Daniele Arieta alla chitarra, Edoardo Tavanti alle tastiere e Mario Pedone al basso.

“Deafening Silence” è il quarto singolo uscito quest’anno dalla band al quale sono stati preceduti “Hic et Nunc”, “Life is a game” e “Ice Cream”. Quest’ultima è una cover del famoso successo della pop star MIKA, con il quale Steve ha avuto il piacere di esibirsi al Festival di Sanremo nel 2020.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login