The Obsessed: la band si riforma, al lavoro su un nuovo album

I The Obsessed, una delle prime doom metal band americane fondate negli anni ’70, si sono riformati per mano del suo creatore, Scott “Wino” Weinrich, che nella sua carriera ha militato anche nei Saint Vitus, Spirit Caravan e in molte altre band. L’annuncio è arrivato con un comunicato apparso sulla pagina Facebook della band, nel quale Wino comunica anche che la band sta lavorando ad un nuovo album in studio:

Ho sentito amici da ogni parte del mondo che mi dicevano: “Vogliamo che tu riformi i The Obsessed”, così ho deciso di far risorgere i The Obsessed. Ho aspettato che arrivasse la giusta combinazione di abilità, capacità e personalità per raggiungere questo obiettivo. Da qui in avanti, i The Obsessed saranno composti da me, dal bassista Dave Sherman e dal batterista Brian Costantino, che hanno dimostrato di essere devoti, senza paura e con un incrollabile amore per la musica. Stiamo scrivendo e lavorando scrupolosamente in studio per registrare un nuovo album degli Obsessed, e speriamo di poterlo pubblicare il più presto possibile.

I The Obsessed si erano riuniti temporaneamente nella formazione di “The Church Within“,, il loro album più noto, nel 2012 e nel 2013, eseguendo alcuni show dal vivo in festival come il Roadburn e l’Hellfest.

the obsessed

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login