Ted Nugent: suo intervento a proposito dell’assoluzione di George Zimmerman

Avrete certamente sentito parlare di George Zimmerman, il cittadino della Florida recentemente assolto per avere sparato a un diciassettenne di colore disarmato, Trayvon Martin, uccidendolo, e delle polemiche conseguenti a questa assoluzione. Nel dibattito è intervenuto anche il chitarrista Ted Nugent, noto per le sue posizioni forti a proposito della caccia, dell’uso delle armi da fuoco e per le sue parole contro il presidente Obama. In un editoriale pubblicato sul sito conservatore Rare, Nugent ha scritto un intervento a favore di Zimmerman, di cui riportiamo alcuni estratti.

Temendo per la sua vita e sul punto di perdere conoscenza nelle mani del suo violento assalitore, George Zimmerman fa quello che tutti coloro che vogliono vivere farebbero, impugna la sua pistola e spara un singolo colpo per neutralizzare la forza mortale che si era lanciata contro di lui. Questo rappresenta la più pura forma di autodifesa che ci sia. E’ esattamente il motivo per cui le persone che credono nel bene contrapposto al male portano con sè una pistola, per proteggere le proprie vite da un attacco mortale.
Trayvon non aveva motivo per non attaccare, perchè è la cosa che un criminale standard farebbe. Guardate cosa succede a Chicago ogni giorno della settimana.
[…]La giuria aveva ragione, e l’America non razzista gioisce che ci siano ancora onestà, senso comune e decenza in grado di trovare la giustizia in questo Paese. L’intero gruppo accusatorio dovrebbe inoltre vergognarsi di se stesso per avere ignorato l’ovvio e per essersi inchinato di fronte al puro razzismo, che ha forzato il politically correct a mentire, dicendo che importano solo i morti di colore uccisi dai non neri, che è il motivo per cui non ci sono grandi titoli, proteste, condanne, e non ci sono dei Barak Obama o degli Eric Holder che si immischiano fra i neri che ammazzano altri neri a Chicago.
[…] L’unico razzismo che c’è stato quella notte è stato ad opera di Trayvon, e lo sapete tutti. America, questa è una lezione per tutti: insegnate ai vostri figli a non attaccare gli altri per nessun motivo. Comportatevi in modo responsabile, civile e tutti staranno bene. Provate ad uccidere qualcuno e quel qualcuno potrebbe esercitare il Secondo Emendamento e potrebbe spararti. E’ chiamata autodifesa ed è l’istinto più vecchio, più forte e più giusto donato da Dio all’uomo.

Ted-Nugent-Hearts-George-Zimmerman

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login