Ted Nugent: “Io razzista? Siete alla frutta!”

Nella giornata di ieri, 23 luglio, il Coeur d’Alene Casino di Worley (Idaho) ha annullato la data di Ted Nugent del 4 agosto, accusando l’artista di razzismo.
Ecco la risposta di Ted Nugent:

Dunque, vogliono letteralmente distruggere la figura di Ted Nugent. Definirmi razzista vuol dire essere davvero alla frutta. Tutti sanno che io non lo sono. Il mio primo bassista, Johnny Gunnel, era nero. Marco Mendoza, bassista con cui ho avuto l’onore di suonare, è nato in Messico. Mi prendete in giro? Pago sempre un tributo a Martin Luther King dei miei brani! Ho sempre ammesso di essere, musicalmente parlando, figlio di Chuck Berry e Bo Diddley, e di tutti gli altri musicisti di colore che hanno segnato la mia vita. Per quanto ci siano queste persone pronte a mettermi i bastoni fra le ruote, io continuerò ad esibirmi sera dopo sera. Avrò il miglior tour della mia vita, ve lo prometto!

ted nugent

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login