Steel Panther: volano stracci tra la band e Nikki Sixx

Nikki Sixx non è il tipo che le manda a dire, ma ha trovato pane per i suoi denti negli Steel Panther, dando vita ad un flame sotto il caldo e patinato sole del glam metal.

Facciamo un passo indietro: in una recente intervista, il batterista e il vocalist degli Steel Panther, Stix Zadinia e Michael Starr, hanno fatto una battuta sul frontman dei Mötley Crüe, Vince Neil. Alla domanda su quale star del passato avrebbe voluto riportare in vita, Starr ha risposto citando proprio Vince Neil, che tutti sappiamo essere vivo e vegeto. Esattamente ciò che ha fatto notare Zadinia, da cui la pronta risposta del compagno di merende: ‘sì invece, riporterei indietro Vince Neil perchè quel ragazzo lì è morto’.

Nikki Sixx, però, non ha preso bene la simpatia dei glitteratissimi membri degli Steel Panther, e ha commentato prontamente con un post su twitter:

“Il cantante degli Steal Panther può andare a farsi fottere…una band di aspiranti musicisti che chiama in causa Vince Neil?”

E quando un fan ha fatto notare come gli Steel Panther suonino a volte anche dei pezzi dei Crüe durante i loro show, il bassista ha rincarato la dose:

“Perchè sono degli stronzi pronti a pugnalarti alle spalle.”

Vi sembra abbastanza? Beh, non poteva certo mancare la replica di Zadinia, che ha ribattuto sempre via social con un altro paio di tweet:

“Sembra che qualcuno abbia bisogno di fottute attenzioni. Haha. Per pugnalare qualcuno alle spalle, devi prima essere stato cordiale con lui.”

Aspettiamo nuove puntate di questa emozionante telenovela!

Ilaria Marra

view all posts

Braccia rubate alla coltivazione di olivi nel Salento, si è trasferita nella terra delle nebbie pavesi per dedicarsi al project management. Quando non istruisce gli ignari colleghi sulle gioie del metal e dei concerti, ama viaggiare, girare per i pub, leggere roba sui vichinghi e fare lunghe chiacchierate con la sua gatta Shin.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login