Sonisphere Italia 2013: gli orari delle esibizioni

Riceviamo e pubblichiamo

Mancano poche settimane all’evento più atteso dagli appassionati di musica metal.
L’8 giugno, infatti, il Sonisphere sarà l’assoluto protagonista degli appuntamenti nella nostra penisola e pur essendo un one-day festival si inserisce di diritto tra gli eventi più riusciti dell’estate 2013, con i suoi oltre 30.000 biglietti venduti.
Rimane invariata la line up, dove spicca il nome degli IRON MAIDEN che, dopo alcuni anni, tornano in Italia con uno specialissimo concerto, sempre sotto l’organizzazione di Live Nation, una sorta di tributo alla loro longeva carriera iniziata oltre 30 anni fa.

Bruce Dickinson e il resto della band, presenteranno anche in Italia il “Maiden England World Tour“, che commemora l’album icona “Seventh Son of a Seventh Son” riproponendo parte della scaletta proposta nel 1989, quando venne pubblicato il vhs “Maiden England”, un progetto che racconta a tutti i fan dei Maiden la storia musicale della band e i loro inizi.

Ricordiamo che gli Iron Maiden sono tra le pochissime realtà metal con più di un singolo al n.1 delle classifiche e che il Sonisphere è un appuntamento unico, giudicato anche dalla famosa rivista NME, tra gli appuntamenti imperdibili dell’estate 2013.

Oltre agli Iron Maiden la line up si compone di altre band d’eccezione come gli storici Megadeth di Dave Mustaine, formazione cardine del trash metal di tutti i tempi e gli emergenti Ghost BC, realtà svedese doom metal che riesce a parlare di temi scottanti, quali il satanismo, in una chiave perfettamente in linea come le sonorità più classiche del genere.

Ecco di seguito il bill aggiornato (con orari di esibizione) di SONISPHERE 2013:

IRON MAIDEN – 21.00-23.00
Megadeth – 19.05-20.15
Mastodon – 17.35-18.35
Ghost BC – 16.15-17.05
Voodoo Six – 15.00-15.45
Zico Chain – 14.00-14.30
Amphitrium – 13.00-13.30

Apertura cancelli ore 12.00

Biglietti disponibili su www.ticketone.it e www.livenation.it

sonisphere2013_locandina DEF

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login