Sonic Syndicate: fuori Karin Axelsson, nuovo video online

I Sonic Syndicate hanno annunciato la separazione dalla bassista Karin Axelsson, al cui posto è entrato Michel “Miche” Barzén dei Degradead.

Il commento di Karin Axelsson:

“Come molti di voi sanno ora, non sono in tour con i Sonic da un pezzo.

I Sonic Syndicate sono stati la mia vita e famiglia per molti anni; ho incontrato tante belle persone e affrontato esperienze che mai mi sarei immaginata. Sono stati i momenti migliori della mia vita – molti dei miei sogni sono diventati veri – ma a volte bisogna fare delle scelte nella vita, e per me è tempo di andare avanti, perché sono nella posizione di dovermi concentrare sulla mia famiglia e sulla mia vita privata.

Spero possiate capire la mia decisione.

Voglio ringraziare tutti i ragazzi che sono venuti ai nostri show per l’amore infinito e per il supporto. E’ significato molto per me e per i ragazzi; impossibile da esprimere a parole.

Prima di iniziare ufficialmente la mia nuova vita, vorrei chiedervi una cosa. Prendetevi cura dei ragazzi, dei miei fratelli, perché li amo con tutto il mio cuore e, anche se ci vedremo sicuramente ancora, mi mancheranno tantissimo e mi mancherà la musica che abbiamo fatto insieme.

Vi voglio inoltre ufficialmente introdurre Miche. Vi prego di aprire i vostri cuori a questo ragazzo che è un fantastico bassista e dargli un caldo benvenuto!”

 

I Sonic Syndicate hanno inoltre pubblicato il video ufficiale di “Diabolical Work Of Art“, tratto dall’ultimo album della band “Sonic Syndicate“.

tommaso.dainese

view all posts

Folgorato in tenera età dall'artwork di "Painkiller", non si è più ripreso. Un caso irrecuperabile. Indeciso se voler rivivere i leopardi anni '80 sul Sunset o se tornare indietro nel tempo ai primi anni '90 norvegesi e andare a bere un Amaro Lucano con Dead e Euronymous. Quali siano i suoi gusti musicali non è ben chiaro a nessuno, neppure a lui. Dirige la truppa di Metallus.it verso l'inevitabile gloria.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login