Slayer: Lombardo non suonerà negli show australiani. Jon Dette il sostituto

Dave Lombardo, batterista degli Slayer, ha postato il seguente messaggio:

Voglio scusarmi personalmente con tutti i nostri fans australiani che hanno acquistato il biglietto aspettandosi di vedermi al mio posto usuale, dietro le pelli.
Sul finire di giovedì 14 febbraio mi è stato notificato che non avrei suonato negli show australiani. Sinceramente sono rimasto scioccato dalla situazione.
L’anno scorso ho scoperto che il 90% dei proventi del tour sarebbero serviti per le spese, che costano alla band milioni di dollari, lasciandoci il 10% da dividerci. Secondo me non è così che il gruppo dovrebbe agire. Ho provato a parlarne con Tom e ho assunto persone per capire cosa succedesse, ma mi è stato negato l’accesso ai documenti e alle informazioni dettagliate.
Ho passato le vacanze di Natale realizzando che sono stato in tour per tutto il 2012, ma ancora non sono stato pagato, se non un piccolo acconto.
Lunedì scorso mi sono seduto con Kerry e Tom per fare le prove e discutere un nuovo modo di fare business. Kerry mise in chiaro che non era interessato ai cambiamenti e che, se io mi fossi opposto, avrebbe trovato un altro batterista.
Giovedì sono arrivato alle prove all’orario stabilito, ma Kerry non si è visto. Più tardi, alle 6.24 pm, ho ricevuto una mail in cui mi si comunicava che non avrei suonato negli show australiani.
Resto fiducioso che le cose si possano aggiustare. Ma, ancora, mi scuso con i fans australiani che si aspettavano di vedere insieme i tre membri originari degli Slayer.
Non vedo l’ora di vedervi in futuro

Immediato l’annuncio del sostituto.
Si tratta di Jon Dette, in foto. Dette entrò nella band nel 1996 dopo che Paul Bostaph lasciò. Attualmente suona con gli Anthrax, sostituzione temporanea di Benante.

Jon Dette

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. ChemIkaL

    No, non è possibile!!!! Dave Lombardo è il fulcro gli SLAYER!!!!! E poi Jon Dette no!!!!!!!!
    Sarebbe meglio Derek Roddy ma spero che sia una bufala

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login