Slayer: Lombardo: “Dimenticano che esistono grazie a me”

Forse è arrivato il momento che i fans degli Slayer si facciano sentire, se non altro perché tra ex ed attuali membri si sta mondando una telenovela un po’ fastidiosa.
Andiamo con ordine.
Innanzitutto viene escluso un ritorno di Dave Lombardo nella band. Il primo a dirlo, in maniera soft è stato il chitarrista Kerry King; poi lo ha seguito Tom Araya ed infine è stato lo stesso Dave a ribadirlo.
Ora, in una nuova intervista rilasciata da Lombardo circa quando affermato da Tom (ovvero che il batterista è solo un “working member” della band), si legge:

“E’ nauseante. Ho lasciato la band nel ’92 per assistere alla nascita di mio figlio. Uno spettacolo ha cambiato il corso di questa band. Tom ha dimenticato la storia… e altre storie sono state create nel corso degli anni per vendere biglietti. Se non fosse stato per me, gli Slayer non esisterebbero. Io e Kerry abbiamo avviato la band. In qualche modo questo è stato dimenticato”.

E non solo! Dave Lombardo ritiene anche che l’amicizia tra Tom e Kerry di fatto non esiste.
Poi il discorso è finito sul rapporto con il compianto Jeff Hanneman:

“Non vedevo Jeff da diversi mesi. Prima che morisse. Ma fino a quel momento ci scambiavamo messaggi e telefonate. Nessuno gli è stato così vicino come me e niente di ciò che è stato fatto per onorare la sua memoria si avvicina minimamente alla grandezza di Jeff”.

Dopo questo ennesimo botta e risposta, le speranze di un riavvicinamento tra le parte sembra essere davvero ai minimi storici.

02 Slayer Milano 2013 (9)

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login