Slayer: “Ho portato unità nella band”, parola di Gary Holt

Da quando è entrato a far parte degli Slayer, dopo l’uscita di Jeff Hanneman, il chitarrista Gary Holt sembra sia riuscito a fare molto non solo per la parte musicale della vita della band, ma anche per il suo aspetto più umano. E’ quanto trapela da una recente intervista, nella quale Holt ha dichiarato di essere una sorta di forza unificante che ha consentito di tenere uniti anche Kerry King e Tom Araya, il cui legame non è sempre stato idilliaco, stando anche alle loro dichiarazioni. Ecco cosa ha detto Holt a riguardo:

La gente mi chiede: “Quale pensi che sia la cosa più importante che hai portato negli Slayer?”. E’ un modo molto hippie per parlarne, ma direi che è stata l’unità. Sono molto vicino a tutti i membri della band. Forse sono stato un ponte nel portare il sorriso a tutti. Sono sempre di buon umore. E’ difficile farmi arrabbiare. Ci sono momenti in cui esco la sera con Kerry. In altri momenti esco con Tom e Paul. Ma siamo tutti contenti, ci divertiamo tutti.

gary holt

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login