Slayer: “Dovreste poter proteggere voi stessi e difendere il vostro paese”, parola di Tom Araya

Nel clima di tensione che regna in America tra la strage di Orlando e l’acceso dibattito elettorale, anche Tom Araya, frontman degli Slayer, ha espresso la sua opinione sul delicato tema della libera circolazione delle armi.
Introducendo il brano “Mandatory Suicide” durante il concerto tenutosi a Pratteln, in Svvizzera, ieri 27 Giugno, il vocalist e bassista della nota band thrash metal si è detto in favore della detenzione di armi per difesa personale.
Ecco quanto dichiarato da Araya:

“E’ vero che ogni famiglia dovrebbe possedere un fucile o una pistola? No? Credevo che tutti dovessero possedere un fucile o una pistola in casa. Non è vero? In che altro modo si potrebbe difendere il proprio paese?
In qualunque parte del mondo, bisogna proteggersi. Non gli uni dagli altri, ma dagli invasori. Sapete di cosa sto parlando, giusto?
Dovreste essere consapevoli di chi sono i vostri invasori- persone che vengono qui per farvi del male. Non è giusto. Dovreste essere in grado di proteggere voi stessi e difendere il vostro paese. Dovrebbe essere così ovunque. Perchè sapete cosa succede quando non avete nulla per proteggere voi stessi o i vostri connazionali? Le persone muoiono. Vedete cosa sta succedendo?
Non farò nomi, ma vedete cosa sta succedendo negli altri paesi. Perchè loro non si possono proteggere. Sto parlando di questo: essere in grado di difendere voi stessi e i vostri connazionali e la vostra cazzo di nazione. Sono serio, questo non è un gioco.
Fa schifo sapere che gli altri muoiono perchè non potete proteggerli. Fa davvero schifo.”

Di seguito è possibile vedere un video amatoriale del discorso tenuto da Tom Araya e seguito dall’esecuzione di “Mandatory Suicide” e “Fight Till Death”:

Slayer_Alcatraz_Milano_051115_Mairo Cinquetti-13

Ilaria Marra

view all posts

Braccia rubate alla coltivazione di olivi nel Salento, si è trasferita nella terra delle nebbie pavesi per dedicarsi al project management. Quando non istruisce gli ignari colleghi sulle gioie del metal e dei concerti, ama viaggiare, girare per i pub, leggere roba sui vichinghi e fare lunghe chiacchierate con la sua gatta Shin.

1 Comment Unisciti alla conversazione →


  1. emme

    Che amarezza…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login