Sharks In Your Mouth: il video ufficiale di “Gone”

Comunicato stampa:

Dopo il successo riscosso da critica e fan con “Sacrilegious”, i Sharks In Your Mouth tornano con un nuovo inedito, intitolato “Gone” e disponibile in tutti i digital store. Il video è stato girato da Alessandro Moglie, mentre il brano è stato registrato e prodotto da Federico Ascari ai Wavemotion Recordings.

Un brano molto intenso, come spiega la band stessa:

Nel nostro ultimo disco, ‘Sacrilegious’, ci siamo concentrati molto sull’aggressività del sound e nel mostrare il nostro cambio genere, tra le sinfonie orchestrali e le parti cadenzate tipiche del djent. I nostri supporter o come amiamo chiamarli, la nostra famiglia Covenant, hanno sentito la mancanza di una traccia più ‘soft’ o ‘ballad’ se vogliamo chiamarla, all’interno del nostro disco… Quindi abbiamo voluto accontentarli e metterci alla prova, sfidandoci a fare quel che non abbiamo mai fatto, la nostra traccia più melodiosa di sempre. Il nostro singolo ‘Gone’ parla dell’accettazione, l’ultima fase del processo di guarigione dopo aver perso qualcuno o qualcosa che era l’epicentro della nostra vita. È una traccia malinconica e un po’ triste, ma ha un finale energico e speranzoso. Quello che vogliamo è trasmettere agli ascoltatori i nostri sentimenti e non farli sentire mai soli. Ora stiamo ultimando il nostro terzo disco e vogliamo includere un ulteriore traccia più ‘soft’ nel nostro repertorio, quindi state pronti a piangere di nuovo, ma sempre insieme. Grazie per l’ascolto e ‘Join The Covenant’ come sempre!

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login