Sepultura: Un vino rosso ed uno bianco da bere alla salute della band

Musicisti rock e metal (famosi e non) da tempo hanno scelto di legare la loro immagine e professionalita a prodotti di largo consumo. Birra, vino, caffè e – cosa molto più canonica – linee di chitarre ed amplificatori “signature”: I Sepultura hanno deciso di seguire la corrente, ed hanno intrapreso al “carriera parallela” di vignaioli.

Un rosso corposo e potente ed un vino bianco gradevole e di facile beva

Questa la descrizione dei due vini prodotti in Portogallo nella regione dell’Alentejo. Tutto naturale: “Solo ingredienti biologici e nessun prodotto chimico”, come scrivono i produttori portoghesi di vino Roquevale e gli importatori olandesi Drankgigant

I nostri presenterannon “Red” e “White” il prossimo 20 dicembre al BR20 (www.br020bar.nl) di Amsterdam, il bar del bassista dei Paulo Jr.

Per lanciare la degustazione ed il debutto dei “Red” e “White” è stato girato anche un video promozionale. Esatto, una “réclame”. Come ai “tempi belli”.

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login