Septicflesh: nuovo contratto discografico con Nuclear Blast

Comunicato stampa:

Nuclear Blast ha messo sotto contratto con esclusiva mondiale la band symphonic death metal greca, SEPTICFLESH! La miscela unica di arrangiamenti sinfonici, elementi d’avanguardia, atmosfera e metal estremo ha attirato legioni di fan, fin dagli anni ’90. La serie di moderni album ormai classici come “Sumerian Daemons” (2002), “Communion” (2008), “The Great Mass” (2011), “Titan” (2014) e “Codex Omega” (2017) mostra come siano inarrestabili dal punto di vista creativo.

Commenta la band:

Siamo onorati di avere firmato con una delle più importanti etichette del mondo, Nuclear Blast Records. I SEPTICFLESH hanno sempre lavorato duramente, guardando al futuro, pur mantenendo elementi tradizionali e utilizzando un moderno e oscuro feeling nella propria musica. Avevamo bisogno di qualcuno che comprendesse ciò e siamo felici di avere trovato una nuova casa presso Nuclear Blast. Nel frattempo il nostro ultimo album ‘Codex Omega’ continua a guadagnare terreno in tutto il mondo. Continueremo ad andare in tour a supporto di esso ed a prepararci per nuove conquiste!.

Nuclear Blast commenta:

Noi di Nuclear Blast siamo grandi fan dei SEPTICFLESH e siamo felicissimi di lavorare con una della band di metal estremo più rivoluzionarie e all’avanguardia che ci siano attualmente in circolazione. Non vediamo l’ora di lavorare con il gruppo sul suo prossimo capolavoro!

I SEPTICFLESH pubblicheranno il loro debutto per Nuclear Blast nel 2019.

L’ultimo album dei SEPTICFLESH, “Codex Omega”, è il primo con l’ex DECAPITATED Kerim “Krimh” Lechner alla batteria. Mesi di duro lavoro e sperimentazioni hanno portato a un disco composto da dieci brani di oscura estasi sonora. Dal punto di vista lirico e musicale, “Codex Omega” è il lavoro più infernale mai prodotto dai SEPTICFLESH finora. L’album è stato prodotto dall’acclamato produttore Jens Bogren (OPETH, AMON AMARTH, KREATOR). Oltre alla parte orchestrale, interpretata ancora una volta dall’orchestra Filarmonica di Praga, la band ha utilizzato strumenti tradizionali come l’Oud e il Duduk e una chitarra elettro-acustica a dodici corde, contribuendo così a creare un’atmosfera mistica in queste composizioni. Come sempre “Codex Omega” è dominato da implacabili riff death e melodie tenui, marchi di fabbrica dei SEPTICFLESH.

SEPTICFLESH sono:
Seth (brutal vocals, basso)
Christos Antoniou (chitarra, orchestrazioni)
Sotiris V. (chitarre, clean vocals)
Kerim “Krimh” Lechner (batteria)

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login