Scott Weiland: dalle 4 alle 8 settimane di attesa per i risultati dell’esame tossicologico

Ci sarà ancora da aspettare per comprendere appieno le cause delle morte di Scott Weiland, avvenuta lo scorso 3 dicembre a Bloomington.  Saranno necessarie “Dalle 4 alle 8 settimane”, secondo il vice-sceriffo Denis Otterness, per avere i risultati dell’esame tossicologico ed avere un quadro completo della vicenda.

Nel frattempo Thomas Delton Black, bassista dell’attuale band di Weiland i The Wildabouts, è stato rilasciato dopo che le perquisizioni all’interno del tour bus (avvenute dopo il rinvenimento del corpo senza vita di Weiland) avevano fatto scoprire nei pressi del posto dello stesso Black una modesta quantità di cocaina. Il bassista è però coinvolto nelle indagini che stanno cercando di chiarire i fatti attorno la morte dell’ex cantante degli Stone Temple Pilots.

Scott Weiland

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login