Scott Stapp (Art Of Anarchy): “Ho sentito la presenza di Scott Weiland sul tour-bus dove ha trovato la morte”

Non sembra esserci pace per i morti. Non c’è nemmeno un abbozzo di riposo per chi – ancora – non è stato dimenticato da fan, addetti ai lavori e colleghi. E proprio di “presenze” tra colleghi parliamo, perchè lo spirito di Scott Weiland si sarebbe “avvicinato” a Scott Stapp (ex Creed, ed ora negli Art Of Anarchy proprio in sostituzione dell’altro Scott) proprio sul tour bus della “dose fatale” per l’ex Stone Temple Pilots. Un “segreto” confidato ai microfoni di GQ.

E’ successo tutto all’improvviso, e mi sembrava che Weiland mi stesse parlando dalla tomba. E’ stata una sensazione strana. Mi trovavano nel bagno del tour bus, davanti allo specchio, e quasi mi sembrava di poter udire la sua voce che mi diceva: “Ragazzo, potevi esserci tu al mio posto. Non fare quello che ho fatto io. Non prendere la strada sbagliata”. Non ho visto il suo spirito, però prego per la sua famiglia. E’ stata una esperienza mistica, unica. E’ come se avessi parlato faccia a faccia con lui.

Who ya gonna call? Ghostbusters!

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login