Sammy Hagar: “Un mio ritorno nei Van Halen? Vedremo cosa succederà, quando e se succederà”

In una intervista al Daily Bulletin Sammy Hagar è ritornato sulla possibilità di un suo eventuale ritorno alla corte di Eddie Van Halen rispondendo ad una domanda che gli chideva cosa avrebbe fatto se la band lo avesse rivoluto al centro del palco.

Tutte le volte che mi sono guardato indietro mi sono trovato in una brutta posizione. Potrei avere il 50% dei fan dei Van Halen al mio fianco, che mi urlano “Vai! Sei un grande!” e l’altra esatta metà a criticarmi sostenendo che sono sempre stato un problema per i Van Halen. Per questo la mia posizione è quella di non dire niente. Vedremo cosa succederà. Quando succederà e se succederà

Una serie di speculazioni nate dallo scambio di tweet tra il Red Rocker ed Eddie Van Halen (in occasione del suo 61esimo compleanno), che ha fatto sperare più di un fan della band americana. Durante lo scorso anno però Hagar criticò aspramente la band, descrivendola come “priva di chimica“.

Conclude con l’auspicio di poter parlare ancora con Eddie, ma a debite condizioni

Mi piacerebbe poter parlare con ancora con Eddie. Sarebbe trise se uno di noi, e mi metto sullo stesso piano, dovesse portare questo rimorso nella tomba. Non è una mia decisione perchè sono stato io ad essere sbattuto fuori dalla band. Dal mio punto di vista dovrebbero essere loro a fare il primo passo e dire “mi dispiace”. Non sono io a dovermi scusare per quello che ho fatto durante il mio periodo nei Van Halen, ma od oggi non me la sentirei di far parte di una band come i Van Halen. Se dovessi unirmi ai Van Halen oggi mi sentirei il più grande ipocrita del mondo. E non sono un ipocrita

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login