Roadrunner Records: il presidente, dopo 12 anni, rassegna le dimissioni

Dopo 20 anni in Roadrunner Records, di cui 12 in qualità di presidente, Jonas Nachsin ha rassegnato le dimissioni da questo incarico.

Nella lettera al suo staff, Nachsin scrive: “Venti e più anni fa sono stato assunto come direttore statunitense di vendite e marketing in Europa di un’etichetta metal chiamata Roadrunner Records. Nel corso degli anni ho ricoperto diversi ruoli e ho trascorso gli ultimi dodici anni come presidente di Roadunner, durante i quali il marchio si è evoluto in una potenza stabile.

E’ giunto il momento per me di andare avanti per un’altra sfida. E’ stata una grande avventura e sono felice di aver trascorso il tempo con così tante persone meravigliose e di talento, tra cui gli artisti, i dirigenti e il personale con cui ho avuto la fortuna di lavorare. Sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato e di poter presentare Roadrunner non solo come una “casa discografica” ma anche come stile di vita e punto di riferimento culturale per gli appassionati di tutto il mondo. La chimica tra gli artisti innovativi e i dipendenti ha fatto di Roadrunner un nome che non ha eguali negli anni. E che continuerà.

In particolare vorrei esprimere la mia gratitudine al fondatore Cees Wessels che mi ha fatto iniziare questa esperienza e mi ha dato la possibilità di far crescere Roadrunner come l’importante etichetta che è diventata. Vorrei che la squadra vada avanti con un nuovo capitolo di successo per Roadrunner”.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login