Header Unit

Riot V: una data live in Italia a dicembre

Comunicato Cruz Del Sur Music:

Cruz Del Sur Music & Ace Records Roma sono lieti di annunciare i Riot V per la prima volta a Roma il 9 Dicembre 2017!

Formatisi nel 1976, i RIOT hanno segnato i momenti più intensi della storia dell’hard rock / heavy metal con classici quali “Swords And Tequila”, “Thundersteel” “Narita”, “Fire Down Under”, “Johnny’s Back”.
La loro carriera ha attraversato varie fasi e sofferto vere e proprie tragedie quali le perdite dei cantanti Guy Speranza e Rhett Forrester e del chitarrista e fondatore Mark Reale. Ciò nonostante i RIOT hanno sempre portato avanti la loro proposta legata agli stilemi del più classico heavy metal americano con una fortissima influenza hard rock.
Nel 2012 dopo la morte di Mark Reale decidono di cambiare il loro nome in RIOT V, rinforzando così il legame con il passato, ma aprendo allo stesso tempo un nuovo capitolo della loro storia culminato nel bellissimo “Unleash The Fire” del 2014.
Freschi di un nuovo contratto appena firmato con la Nuclear Blast i RIOT V si presentano per la prima volta nella loro storia a Roma (unica data Italiana del loro tour Europeo 2017) con una formazione di tutto rispetto. Alle chitarre lo storico Mike Flytz accompagnato da Nick Lee, il fantastico Todd Michael Hall (Jack Starr’s Burning Starr) alla voce, un altro membro storico come Don Van Starven (ex S.A. Slayer) al basso e Frank Gilchriest (Liege Lord) alla batteria.
Ad accompagnarli in questa data imperdibile, due baluardi dell’heavy metal romano ed italiano.
Ad aprire la serata nel loro debutto romano saranno i Vultures Vengeance, autentica rivelazione del metal underground italiano con il loro “Where The Time Dwelt In” seguiti dai veri e unici “Difensori della Fede” italiani, gli spettacolari Rosae Crucis!

Evento Facebook

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login