Protest The Hero: a novembre il nuovo album,”Pacific Myth”, i dettagli

I Protest The Hero pubblicheranno il loro nuovo album, intitolato “Pacific Myth“, il 18 novembre tramite Razor & Tie. Il nuovo album sarà composto da sei brani e sarà disponibile in diversi formati, tra cui CD, donload digitale e vinile. I sei brani del nuovo album sono già stati pubblicati, in forma digitale, e disponibili solo per i fan iscritti a un’apposita piattaforma online, e vengono ora raccolti insieme per la prima volta. Questa la spiegazione da parte della band sul progetto:

“Pacific Myth” è stato un puro e semplice esperimento. Normalmente abbiamo bisogno di molto tempo per registrare un disco, la maggior parte del quale è dedicato al procastinare. con “Pacific Myth” non abbiamo avuto questo lusso, avevao promesso di pubblicare un brano diverso il 15 di ogni mese per sei mesi di seguito. Ciò che abbiamo scoperto scrivendo questi brani è che avere delle scadenze brevi (anche se utoimposte) non ci permetteva di pensare troppo, una cosa di cui siamo sempre andati fieri nella nostra carriera. Sorprendentemente, il fatto di avere dei tempi ristretti ci ha portato a rischiare qualcosa in più nello scrivere, rispetto a quello che avremmo fatto normalmente, o almeno a prendere rischi che normalmente non avremmo preso considerando le cose “troppo rischiose”, e quindi ci avremmo lavorato sopra ancora fino a rendere il tutto più sicuro. E’ un disco di cui siamo molto orgogliosi per questi motivi.

Questa la tracklist dell’album:

“Tidal”
“Ragged Tooth”
“Cold Water”
“Cataract”
“Harbinger”
“Caravan”

Questo invece l’artwork di copertina.

protest-the-hero

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login