Pino Scotto: nasce Rainbow Belize

NASCE “RAINBOW BELIZE”: IL PROGETTO UMANITARIO DI PINO SCOTTO PER AIUTARE I BAMBINI ORFANI E VITTIME DI ABUSO

“Come al solito, fatti e non parole” con questa chiara esclamazione il rocker e presentatore Pino Scotto presenta Rainbow Belize, progetto umanitario ideato e realizzato insieme alla dottoressa psicologa Caterina Vetro (alle spalle anni di esperienza in ONG e ONLUS in paesi in via di sviluppo).

Il progetto vuole dar voce e contribuire a cambiare il futuro di 5.500 orfani del Belize, troppo spesso abbandonati in strada per carenza di strutture e soggetti a sfruttamenti, violenze e abusi di ogni tipo.

Rainbow Belize sta costruendo per questi bambini una casa-fattoria in un grande spazio rurale che diventerà una piccola azienda agricola ecosostenibile, inoltre sta lavorando alla sensibilizzazione delle istituzioni sulla necessità di assistenza e cura per queste migliaia di bambini. Inoltre supporta le attività di educazione di strada attraverso la musica in due luoghi e contesti sociali differenti: un ghetto di Belize City e un villaggio indigeno Garifuna del Sud.
“Il progetto Ranbow Belize concretizza l’impegno sociale che da anni portiamo avanti in altri luoghi e contesti” spiega Caterina Vetro “crediamo con tutto il cuore in questo progetto, per aiutare i bambini e i ragazzi di strada di una zona del mondo molto disagiata e di cui si parla davvero poco e, dato che la trasparenza e l’onestà sono valori in cui crediamo fermamente, renderemo pubblico e visibile sul sito, il modo in cui verranno impiegati tutti i proventi”.

E’ possibile sostenere il progetto Rainbow Belize offrendosi come volontari,
versando un contributo economico attraverso il sito www.rainbowbelize.org o partecipando agli eventi e concerti benefici organizzati dall’associazione. Il primo concerto Rock for Belize ad oggi annunciato si terrà l’8 agosto a Lonca di Codroipo in provincia di Udine. Ci sarà naturalmente Pino Scotto insieme ad altri ospiti.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login