Phil Rudd: “Pronto per tornare negli AC/DC, ma non con Axl Rose”

Noto ormai da tempo per il suo comportamento sopra le righe, Phil Rudd, ex batterista degli AC/DC, si è dichiarato pronto a tornare nella sua band di origine, anche se a determinate condizioni.

Se Angus mi volesse a suonare con lui, allora sta a lui…ma non voglio davvero suonare con Axl Rose…non lo considero davvero.

Per quanto sia difficile immaginare che una cosa de genere possa succedere, vedremo se ci sarà una risposta da parte della band. Rudd ha anche raccontato di avere sofferto di recente di un attacco cardiaco, che lo ha costretto a subire un intervento chirurgico e a cambiare (a detta sua)radicalmente stile di vita:

Mi aggiravo per casa e ho iniziato a sentirmi strano. Sentivo uno strano dolore al petto, allora la donna delle pulizie mi ha portato all’ospedale, dove mi hanno fatto tutti gli esami e hanno visto che stavo avendo un forte attacco di cuore…avevo un’arteria completamente bloccata, e mi hanno detto che dovevo restare lì e sottopormi a un intervento. Mi hanno inserito uno stent attraverso il braccio, e ora tutto quello che si vede è una piccola cicatrice sul polso. Adesso sto bene e ho riacquistato il mio colorito abituale. La mia vita è tutta famiglia, amici e musica. Vedo uno psichiatra una volta alla settimana e sono più vicino che mai ai miei figli. Ho ancora tutte le mie auto sportive, ma ora mi dedico a far crescere i peperoncini nell’orto.

Phil Rudd

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login