nothing,nowhere.: in arrivo la raccolta digitale “One Takes Vol. 1”

Comunicato stampa:

nothing,nowhere. annuncia “One Takes Vol. 1”, album che raccoglie versioni rielaborate, minimali e one take dei brani preferiti dai fan. nothing,nowhere. ha affascinato il suo pubblico con una serie si sessioni One Take sul suo canale YouTube, l’intera collezione rimasterizzata – che include la cover “Never Meant” degli American Football – è stata raccolta in unico album che sarà disponibile in digitale dal 10 luglio su etichetta DCD2 / Fueled By Ramen.  Primo brano ad anticipare l’uscita: “nightmare” (one take), in streaming e download QUI.

Lo scorso aprile nothing,nowhere. ha presentato il nuovo singolo “DEATH”, definito dal The New York Times come “immensamente appagante ed emozinante; i primi Beastie Boys incontrano i Rage Against the Machine in un rap-rock revival estremamente onesto”“DEATH” segue “nightmare”, brano presentato a inizio anno. Qui il video ufficiale di “nightmare”, prodotto da Derek Maher / Scott Bell e diretto da Patrick Lawler / nothing,nowhere..

Durante il lockdown nothing,nowhere. si è dedicato alle sue molte e attività online: la web serie “REAPERS REALM”, le performance live “One Take” e i livestream su Twitch.

DEATH” e “nightmare” segnano il ritorno di nothing,nowhere. dopo “bloodlust”, EP collaborativo realizzato con Travis Barker uscito lo scorso settembre e trainato dal singolo “destruction”.

nothing,nowhere.

“One Takes Vol. 1”

  1. hammer (one take)
  2. rejecter (one take)
  3. wooden home (one take)
  4. clarity in kerosene (one take)
  5. letdown (one take)
  6. ornament (one take)
  7. true love (one take)
  8. nevermore (one take)
  9. nightmare (one take)
  10. cherry red (one take)
  11. twenty something (one take)
  12. death (one take)
  13. never meant (one take)

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login