Nick Menza: la nostalgia per il grande pubblico nell’ultima intervista

Nick Menza ha lasciato un profondo vuoto tra i fan dei Megadeth e della musica in generale. Fa ancora più impressione apprendere le sue ultime dichiarazioni (a circa due settimane dalla scomparsa) che parlavano con tristezza dei tempi delle “grandi arene”.

Questo quanto detto dall’ex batterista dei Megadeth durante il programma “The Wave Northwest” :

Eravamo in tour con i Megadeth per 300 show all’anno e non toglievo mai niente dalla valigia. Arrivavo a casa per una settimana o 5 giorni e la lasciavo aperta così da poter prendere quello che mi serviva al momento prima di rimettere tutto dentro e ripartire ancora. Questa era la parte più schifosa dell’essere in tour: arrivavi a casa e l’orologio continuava a correre fino a che non si riprendeva il tour. Non ho vissuto nella mia casa per 5 anni! La comprai nel 1995 ed abbiamo fatto così tanti tour da non poterla vivere. Tornavamo a casa per Natale, un paio di giorni al Thanksgiving e basta. 300 show all’anno….se fai un paio di calcoli ti puoi rendere conto di quello che sto dicendo. tornare dal tour è come avere uno stress post-traumatico: ti devi riadattare al mondo normale. Devi prenderti cura di te stesso quando sei alla prese con un tour e non essere sempre ubriaco e fatto per tutto il tempo. Ovviamente la mia parte preferita era quella di poter suonare di fronte ad un pubblico: era tutto quello di cui mi interessavo: c’erano 24 ore in giorno e 1 ora e 45 minuti di gioia. E’ stato divertente. Mi manca. Mi manca la parte del live di fronte ad un grande pubblico. Farli divertire, scatenare e vedere persone dopo il concerto. E’ l’unica parte che mi manca….

Nick Menza

 

Saverio Spadavecchia

view all posts

Capellone pentito (dicono tutti così) e giornalista in perenne bilico tra bilanci dissestati, musicisti megalomani e ruck da pulire con una certa urgenza. Nei ritagli di tempo “untore” black-metal @ Radio Sverso. Fanatico del 3-4-3 e vincitore di 27 Champions League con la Maceratese, Dovahkiin certificato e temibile pirata insieme a Guybrush Threepwood. Lode e gloria all’Ipnorospo.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login