Nashville Pussy: una data dal vivo in Italia a gennaio 2017

Comunicato Stampa:

Barley Arts in collaborazione con HH Booking presentano:

Nashville Pussy

Hard rock band statunitense, i Nashville Pussy nascono nel 1996 da un’idea del chitarrista e cantante Blaine Cartwright e della moglie Ruyter Suys. Con i loro live piuttosto spinti e la loro musica che non disdegna di toccare argomenti scabrosi quali il sesso, la droga e l’alcool, hanno subito catturato l’attenzione di pubblico e media. Il loro esordio discografico risale al 1998, anno in cui debuttano con “Let Them Eat Pussy“, album chiave che ha notevolmente contribuito a creare un’ampia fan base. “Fried Chicken and Coffee“, brano tratto da questo loro primo lavoro discografico, viene subito nominato al Grammy come Best Heavy Metal Performance.

Dopo diversi cambi nelle fila della band – il bassista originario, Corey Parks, viene sostituito ben due volte – la formazione attuale è composta da Blaine Cartwright alla voce e chitarra, Ruyter Suys alla chitarra, Jeremy Thompson alla batteria e Bonnie Buitrago al basso. I Nashville Pussy sono noti anche perché nel corso della loro carriera hanno supportato i tour di numerose band e artisti di grandi rilievo: dai Motörhead a Marilyn Manson, da Reverend Horton Heat a Skid Row.

NASHVILLE PUSSY

Mercoledì 11 Gennaio 2017
Milano, Legend Club – viale Enrico Fermi 98

Biglietto: € 18,00 + prev.

Biglietti disponibili sul circuito Ticketone (www.ticketone.it) e relativi punti vendita a partire da mercoledì 5 ottobre.

Questo l’evento Facebook.

nashville-pussy-concerto-gennaio-2017

Pasquale Gennarelli

view all posts

"L'arte per amore dell'arte". La passione che brucia dentro il suo cuore ad animare la vita di questo fumetallaro. Come un moderno Ulisse è curioso e temerario, si muove tra le varie forme di comunicazione e non sfugge al confronto. Scrive di Metal, di Fumetto, di Arte, Cinema e Videogame. Ah, è inutile che la cerchiate, la Kryptonite non ha alcun effetto su di lui.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login