Murderdolls: è morto l’ex batterista Ben Graves

Poche ore fa sui social è apparsa la notizia della morte a soli 46 anni per cancro di Ben Graves, batterista che ha militato in diverse band fra cui i Murderdolls (dal 2002 al 2004), i Pretty Boy Floyd e i Dope. La notizia è stata diffusa dalla fidanzata del batterista, Lydia, che ha scritto questo emozionante messaggio:

E’ incredibilmente difficile per me scrivere questo messaggio, ma so che è necessario perchè Ben ha così tanti amici e fan. Molti di voi non sanno che Ben ha combattuto contro il cancro per gli ultimi 11 mesi. E’ stato lui a decidere di tenere la notizia segreta. Ben è morto oggi, 9 maggio 2018, a causa di complicazioni dovute al cancro. La diagnosi è stata amara, ma ha combattuto una battaglia lunga e difficile per cercare di sconfiggerlo e di battere il suo destino. Alcune battaglie non possono essere vinte, non importa quanto a lungo tu combatta. Vi prego di rispettare me, la sua famiglia e i suoi amici più intimi ne nostro dolore. Anche se sapevamo che questo sarebbe potuto succedere, questa complicazione improvvisa è stata inaspettata. Perdere qualcuno che ami più di te stesso è devastante. Il mio cuore è spezzato, il mio cuore è morto con lui. Lo porteremo a casa in Massachussetts. Organizzerò un servizio funebre per gli amici di Ben a Los Angeles, seguiranno i dettagli.

anna.minguzzi

view all posts

Va molto fiera del fatto di essere mancina e di essere nata a San Giovanni in Persiceto, paese della provincia bolognese. Ha scritto le sue prime recensioni a dodici anni durante un interminabile viaggio in treno e da allora non ha quasi più smesso. Quando non scrive o non fa fotografie legge, va a teatro, canta in due cori, va in bicicletta, guarda telefilm, mangia Pringles, beve the e di tanto in tanto dorme. Ci tiene a ribadire che adora i Dream Theater, che ha visto dal vivo almeno venti volte, e se non assiste ad almeno un concerto ogni settimana va in crisi di astinenza.

0 Comments Unisciti alla conversazione →


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Login with Facebook:
Login